Fantacena 2016

Fantacena 2016

Sabato 26 novembre si è svolta la consueta cena sociale dell’Associazione Culturale Fantalica la “Fantacena 2016” per festeggiare il suo quattordicesimo compleanno.

Fantacena 2016La serata si è svolta presso la sala teatro nella sede padovana. Oltre al ricco buffet presentato dal Bar  “I tre Scalini” i vari soci sono sati intrattenuti da alcune performances.

Dopo il saluto e la presentazione da parte della vicepresidente Roberta Rigato si sono susseguiti alcuni attori, professionisti e amatori, che hanno letto e interpretato alcuni brani scelti per la Fantacena 2016.

In particolare:

Marcello Destro, allievo del corso di recitazione teatrale di secondo livello. ha letto “LA SPOSA”. E’ il prodotto del corso di scrittura di II livello cui ha partecipato Marcello. Un assaggio di quello che la cooperazione tra tutti i laboratori offerti da Fantalica può dare. E’ l’incipit di un racconto thriller, dalle note nostalgiche, a tratti tetre, e molto misteriose! Marcello ci incuriosirà con i primi passi all’interno del piccolo mondo segreto che ha creato in questo racconto.

Camilla Carniello, referente per gli eventi dell’associazione e assistente alla regia ha interpretato “LA STORIA DEI GIRASOLI”. A Camilla piace parlare e siccome non può sempre farle, quando non c’è nessuno per ascoltare allora scrive. Questa è una storia che nasce proprio per distrarre dai pensieri negativi che ogni giorno non fanno che stressarci. Un piccolo tuffo in un mondo totalmente diverso, per ricordarci che, alla fin fine, bastano poche parole per ridarci il buon umore.
Camilla insieme all’attore e esperto in comunicazione Michele Silvestrin si sono divertiti con un brano diIL DIARIO DI ADAMO ED EVA”. Ce lo siamo mai chiesti cosa pensassero Adamo ed Eva, quando sono nati e neanche sapevano cosa volesse dire “esseri umani”? Beh, Twain se l’è chiesto. E si è anche risposto. Questo piccolo stralcio dei loro diari è una specie di dialogo di pensieri di due creature che stanno imparando a conoscersi e a conoscere il mondo in cui sono stati catapultati.
Per concludere l’attore e regista Vittorio Attene ha letto il provocatorio GOLA“. Un pensiero sul cibo. Un pensiero sugli italiani. Un pensiero sulla società. Un pensiero sulla relazione che gli italiani hanno con il cibo e con la società. Un modo ironico  autocriticarci un po’ e, soprattutto, per tirare fuori una risata durante una buona cena!
All’evento hanno partecipato anche i soci del gruppo fotografico di Edoardo Varotto. Gianni Zampieri e Valeriano Cosimi hanno portato le loro macchine fotografiche e queste sono le loro foto!

Renzo Saviolo

Renzo Saviolo

conosciamo meglio il fotografo

foto-saviolo-webRenzo Saviolo, nato a Venezia nel 1934, ha da sempre seguito un percorso artistico, dedicando i propri studi alle belle arti, alla pittura e alla fotografia. Fin dai primi anni ’50 ha evidenziato la sua passione per il genere del reportage fotografico, immortalando i momenti e le persone che popolavano la sua regione natìa.

In questi giorni Renzo Saviolo espone alcuni scatti presso l’Oratorio della Beata Elena a Padova in occasione del progetto Portello segreto, la mostra è intitolata “le antiche processioni di Borgo Portello. Scatti d’epoca di Renzo Saviolo“.

L’esposizione è stata organizzata e promossa dalle Associazioni Fantalica e Progetto Portello, con la collaborazione della Parrocchia della Beata Vergine Immacolata di Padova che ha messo a disposizione gli spazi dell’Oratorio della Beata Elena, recentemente restaurato. Le fotografie esposte, risalenti al 1956, ci presentano un borgo Portello inedito, ancorato alle sue antiche tradizioni religiose, mostrandoci nel contempo alcuni scorci di un luogo che per la crescita e l’evoluzione economica, sociale, politica e culturale di Padova ha significato tanto e che, spesso, viene tralasciato e dimenticato. Le foto riportano alcuni momenti e luoghi “tipici” della vita dei padovani che abitavano questo quartiere, in particolare la processione dell’Immacolata che prendeva vita tra le vie del borgo.

 

 

Fantalica incontra Renzo Saviolo

Fantalica incontra Renzo Saviolo

fantalica incontra renzo savioloLunedì 5 dicembre

ore 21.00

Presso la Sala teatro dell’Associazione Culturale Fantalica

RENZO SAVIOLO

IL COLORE E LE SUE INTERPRETAZIONI

NELL’OPERA DI HASS, PORTER E MCCURRY

Anche quest’anno l’Associazione Culturale Fantalica vuole avvicinarsi ai grandi fotografi invitandoli a partecipare ad una serata dedicata alla fotografia. L’anno scorso abbiamo avuto il piacere di accogliere Alberto Buzzanca che ci ha raccontato la sua storia e il suo modo di rappresentare il ritratto. Quest’anno abbiamo chiesto a Renzo Saviolo di illustrarci alcuni fotografi che hanno disegnato la storia del ventesimo secolo dal punto di vista del colore.

Renzo Saviolo infatti affronterà il tema del colore e le sue interpretazioni nelle opere di Ernst Hass, Eliot Porter e Steve Mccurry.

Women shoppers dressed in the tradional burqa, Steve Mccurry

Women shoppers dressed in the tradional burqa, Steve Mccurry

Per partecipare alla serata è necessario prenotarsi allo 0492104096, l’ingresso è gratuito.

Per conoscere il precedente incontro con il fotografo vai all’incontro con Alberto Buzzanca

giovani fotografi di Fantalica crescono

giovani fotografi di Fantalica crescono

Le foto di Gheorghe Gorgan

portello-segreto-giardini-segreti1

 

L’Associazione Culturale Fantalica organizza tanti, tantissimi eventi dedicati alla cultura.. spettacoli, mostre, uscite culturali, incontri con gli autori e gli artisti.

Spesso i nostri soci, soprattutto i soci che amano la fotografia, scattano qualche foto dell’evento. Per noi questi sono testimonianze importantisse della vita dell’associazione ma anche un modo per valorizzare le persone che ne fanno parte.

In questo caso dobbiamo ringraziare Gheorghe per le bellissime foto realizzate durante l’inaugurazione della mostra “GIARDINI SEGRETI: progetti per una nuova concezione del verde al portello” in collaborazione con il Liceo artistico Pietro Selvatico.

La mostra è stata inaugurata venerdì 14 ottobre.

Gheorghe segue il percorso fotografico dell’Associazione Fantalica condotto da Edoardo Varotto.