ALTRE VISIONI – Photo Open Up

L’Associazione Culturale Fantalica ha il piacere di presentare la mostra fotografica ALTRE VISIONI, presso le Scuderie di Palazzo Moroni, PD. Una mostra interna al Festival della Fotografia “Photo Open UP” promosso dal Comune di Padova.
ALTRE VISIONI è una mostra collettiva che vede primi protagonisti alcuni nostri soci.

Domenica 22 Settembre – INAUGURAZIONE MOSTRA

ALTRE VISIONI – Lo sguardo dei club e delle associazioni fotografiche padovane

Associazioni, club, collettivi fotografici sono da sempre fucine di confronto e ricerca dai quali sono emersi autori importanti alcuni dei quali hanno segnato la storia della fotografia italiana. Photo Open Up offre una vetrina allo sguardo dei numerosi fotografi padovani che orbitano nel mondo amatoriale e che si sono confrontati con lo stimolante tema del Festival, Dialoghi e Conflitti, in una totale libertà interpretativa e narrativa. Il risultato è una riflessione corale sulle mille possibili declinazioni della dicotomia tra dialogo e conflitto, anche attraverso la realizzazione di progetti originali come ideazione e realizzazione, per nulla banali e variamente stimolanti.

Sono cinque le realtà padovane che hanno aderito al festival: Fotoclub Padova, Gruppo Fotografico Antenore, Associazione Kinima, Associazione Culturale Fantalica e Collettivo Stilema. Complessivamente sono ben 37 gli autori che espongono nei prestigiosi spazi delle Scuderie di Palazzo Moroni, sede municipale della città.

Le immagini presentate rappresentano bene la pluralità di visione e i diversi linguaggi con cui si esprime la fotografia contemporanea. Troviamo così immagini con taglio reportagistico, lavori con un approccio decisamente concettuale, fino a un lavoro collettivo proposto come installazione. Con “Altre Visioni” il Festival sottolinea la scelta di avere una visione globale della fotografia, mai come oggi linguaggio universale ugualmente comprensibile in ogni angolo del pianeta, senza dimenticare le proprie radici locali.

In mostra fotografie di: Roberto Antelo, Stefano Baldin, Fabio Boer, Samuele Boldrin, Francesco Carmignoto, Michela Checchetto, Antonio Coppola, John Cut, Mario Dal Molin, Lorenzo Dalla Pria, Sabrina Del Din, Ornella Francou, Andrea Furegon, Carlo Galiotto, Alberto Garavello, Stefano Gennaro, Luciano Giacomelli, Roberto Iannitti, Mattia Lazzarin, Roberta Lotto, Francesca Magnani, Michele Mattiello, Francesco Munaro, Alessandro Nalin, Massimo Norbiato, Marco Pavan, Serena Pea, Francesco Pertini, William Pezzetta, Gianni Sandonà, Renzo Saviolo, Gianluca Scordo, Roberto Silvino, Alessandro Spitilli, Angelo Tassitano, Sara Tramarin, Paola Vecchiato

Partecipano al Festival: Fotoclub Padova, Gruppo Fotografico Antenore, Associazione Kinima, Associazione Culturale Fantalica e Collettivo Stilema.

https://photopenup.com/esposizione/altre-visioni/

“Confronti non contrasti” percorso fotografico a cura di Riccardo Stefani

Sabato 28 Settembre dalle 14.00 alle 19.00

Presso la Sede dell’Associazione Culturale Fantalica

via Giovanni Gradenigo 10 Padova

28 settembre-27 ottobre 2019

Il tema centrale del primo festival internazionale Photo Open Up, “dialoghi e conflitti”, si manifesta con modalità infinite, ha sfaccettature illimitate, viene osservato, considerato e discusso da inesauribili punti di vista. In questo scenario complesso è sciaguratamente protagonista la contrapposizione tra l’uomo e la natura, che assume ogni giorno dimensioni sempre più preoccupanti e allarmanti.                                                                   Il progresso, importante per lo sviluppo, l’innovazione e il benessere, sta provocando una propagazione dell’inquinamento nelle sue diverse forme, che con crescente gravità si ritorcono verso l’uomo stesso.                                                                                    Proteggere l’ecosistema nel quale viviamo è urgente e irrinunciabile. Per farlo è indispensabile perseguire un bilanciamento tra uomo e natura. Un equilibrio basato sul rispetto, che ha necessità di un confronto positivo e che non deve degenerare nella negatività del contrasto o, peggio ancora, dello scontro.

Le fotografie della mostra sono basate su queste considerazioni. Non un reportage e una denuncia degli innumerevoli contesti di degrado che ci circondano, ma la ricerca di significativi particolari sulla nostra interazione con l’ambiente, che mirano a stimolare e favorire una riflessione in grado di cambiare in meglio l’approccio con il pianeta sul quale viviamo.

Sullo sfondo il cielo ampio e infinito, che appare limpido e pulito, pur essendo pregno del degrado provocato dall’uomo, è lo scenario comune su cui si sviluppa il dialogo tra uomo e natura.
Non solo. Il cielo costituisce un invito ad alzare lo sguardo e a non concentrarsi esclusivamente su quanto accade vicino a noi. Solo una visione ampia e attenta può offrirci quel di più necessario per aiutarci a ragionare, capire e agire in positivo, a confrontarci apertamente evitando inutili e dannosi contrasti e scontri.

L’autore

Riccardo Stefani nasce nel 1999 a Padova. Nel 2018 consegue all’Istituto di Istruzione Superiore Giovanni Valle di Padova il Diploma quinquennale di Istituto professionale settore produzioni industriali e artigianato indirizzo fotografia. Attualmente frequenta l’ISFAV Istituto di Fotografia e Arti Visive di Padova. Sportivo, ama in particolare il basket con 13 anni di attività, dal minibasket ai campionati giovanili Eccellenza, sino alla serie C Silver.

Lezione di Prova “I GENERI FOTOGRAFICI – I° modulo”

Lezione di Prova

L’Associazione Culturale Fantalica 
è lieta di proporre una

PRESENTAZIONE DEL CORSO di FOTOGRAFIA
I GENERI FOTOGRAFICI – I° modulo
E LEZIONE DI PROVA GRATUITA
MARTEDI’ 30 OTTOBRE
ore 19.00

presso la sede
dell’Associazione Culturale Fantalica
via G.Grandenigo 10, PD

Lezione di Prova

Nuovo appuntamento per gli amanti della fotografia.

Proseguono i laboratori di Fotografia a Fantalica sotto la guida dei docenti Daniela Friso e Antonio Lovison.
Martedì 30 ottobre l’Associazione presenta ufficialmente il nuovo corso di “fotografia avanzata”: adatto a tutti coloro che posseggono già le basi tecniche fotografiche.
Un percorso che si sviluppa con un nuovo approccio verso i GENERI FOTOGRAFICI.
Per presentarvi al meglio la nuova struttura del corso e i nuovi docenti, Fantalica propone a tutti i suoi soci, ex soci ed interessati una LEZIONE DI PROVA e PRESENTAZIONE DEL NUOVO CORSO “I GENERI FOTOGRAFICI – I° modulo”

Per prenotarti alla lezione gratuita puoi compilare il form sottostante oppure contattare la segreteria del’associazione al cel. 3483502269.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Daniela e Antonio: due nuovi fotografi a Fantalica

Daniela e Antonio: due nuovi fotografi a Fantalica per la sezione “Fotografia”. Ma chi sono? Conosciamoli insieme!

L’Associazione Culturale Fantalica è lieta di dare il benvenuto a due nuovi docenti che si dedicheranno ai vari corsi di Fotografia: Daniela Friso e Antonio Lovison.
Negli anni, all’interno dei nostri laboratori fotografici, molti artisti si sono dedicati alla formazione di nuovi fotografi: Orazio Garbo, Simone Falso, Marco Bergamaschi, Edoardo Varotto e Luca Temporin. Ognuno di loro ha contribuito a portare una nuova visione dell’arte fotografica arricchendo l’offerta formativa proposta dalla nostra associazione.

Quest’anno vogliamo dare il benvenuto a Daniela  Friso e Antonio Lovison.

Daniela e Antonio: due nuovi fotografi a Fantalica

Daniela si è laureata in filosofia presso l’Università degli Studi di Padova, ma da sempre il suo amore più grande è la Fotografia.
Per lei Fotografia è sinonimo di Espressione e Creatività.

Cosa possiamo dire di lei? È appassionata del bianco-nero e dei colori forti, è poco propensa a elaborazioni e finzioni, ed è fermamente convinta che lo scatto migliore si raggiunga solo quando è creato sul campo, inseguito, ragionato ed infine stampato.

Gli anni ’70-’80 sono stati per lei una folgorazione: i grandi fotografi di moda, la narrative art… per non parlar poi della fotografia pubblicitaria e di quella macro.

Nel suo curriculum professionale troviamo numerose esperienze di foto di scena, di rappresentazioni teatrali, concerti dal vivo, book, fotografici, copertine di cd musicali, brochure, siti internet, eventi sportivi, cerimonie…

Antonio Lovison nasce a Padova il 05-02-1949, consegue il diploma di Maturità artistica nel 1974, integrando la sua formazione con studi alla Facoltà di Architettura di Venezia a all’Accademia di Belle Arti di Venezia.
È stato docente di discipline pittoriche presso il Liceo Artistico di Padova negli anni 1974-1986 e in seguito, presso l’Istituto d’Arte P. Selvatico di Padova fino all’anno 2005.

Dal 1996/97 tiene il corso di “Disegno 1”  presso la facoltà di Agraria di Padova, all’interno del corso di laurea in Paesaggio Parchi e Giardini.

Parallelamente all’insegnamento, ha condotto ricerca nell’ambito della pittura, della scultura e della fotografia, partecipando ad esperienze artistiche collettive ed esponendo in numerose gallerie, in Italia e all’estero.
Antonio non è interessato alla cronaca della società odierna. È un artista e in quanto tale vuole trasformare strade, ponti, muri in monumenti del presente. Il contesto non è rilevante, può anche perdere di riconoscibilità: ciò che deve emergere è la forma, il colore, la composizione, come in un’opera d’arte pittorica. Il suo sguardo si ferma sui contrasti cromatici, sulla texture disegnata dalle forme geometriche colorate dei moduli metallici su cui si staglia con forza il rudere che ancora una volta si trasforma in monumento, in memoria incorruttibile del presente.

antonio lovison